La Pedagogia è la scienza

della formazione

La pedagogia è la scienza dell'educazione, ovvero si occupa di studiare la più idonea teoria e prassi per lo sviluppo migliore del potenziale umano, cognitivo e creativo del bambino e dell'adulto. Tutto questo attraverso la consulenza alla famiglia, la didattica a scuola, la relazione interpersonale, la prevenzione con una teoria pedagogica e una didattica efficace e il conseguente raggiungimento dei risultati.

Aiuta i bambini nella comunicazione e nella formazione, con la finalità di ottenere le migliori indicazioni e condizioni per una crescita cognitiva ed affettiva sana e soddisfacente.

Non è una psicoterapia, ma un metodo di relazione-educativa attivato attraverso il dialogo e la didattica, con cui genitori e insegnanti dovrebbero imparare a confrontarsi per la riuscita di uno sviluppo fisico e cognitivo ottimale dei propri figli/studenti.

La pedagogia è lo studio che permette di arrivare a comprendere quali metodi educativi-didattici sono i più idonei per la crescita di ogni singolo specifico essere umano.

Per fare un paragone chiarificatore con la scienza medica:

 

Il dottore in medicina corrisponde a questa equivalenza:

 

SALUTE  ---->  Studio della MEDICINA --->   FARMACI

dell’uomo          (Scienza medica)

 

La pedagogista corrisponde a questa equivalenza:

 

FORMAZIONE-> Studio della PEDAGOGIA--> RELAZIONE

dell’uomo           (Scienza educativa/formativa)    EDUCATIVA

                                                                      e DIDATTICA

                          

 

Chi usufruisce di questo servizio con ottimi risultati, ha portato le seguenti problematiche:

  1. Bambini con problemi BES (Bisogni Evolutivi Speciali), con DSA (dislessia, discalclia, disgrafia), ADHD ecc. e conseguenti difficoltà scolastiche;
  2. Bambini con difficoltà nella comprensione della lettura del testo, della sintesi e dell’esposizione orale e scritta;
  3. Problemi relazionali genitori-figli dati da un'insufficiente consapevolezza delle problematiche legate alla crescita da parte dei genitori, problematiche di cui si occupa la scienza dell'educazione;
  4. Problemi di comunicazione tra genitori e insegnanti e/o con la scuola in genere date dalla non conoscenza delle questioni didattiche e della normativa scolastica;
  5. Figli adolescenti con difficoltà nelle materie umanistiche e scientifiche;
  6. Tutti quei problemi inerenti alla crescita formativa, cognitiva e relazionale del proprio figlio.

La Pedagogia è una rete composta di vari ambiti disciplinari che rappresentano le piste di ricerca della Scienza dell’Educazione, la quale studia l’educazione e la formazione dell’uomo nella sua interezza. Possiamo dire che l’Educazione insieme alla Pedagogia sono un settore di ricerca che affronta e studia le possibilità per la migliore evoluzione del potenziale umano. Pertanto la Scienza dell’Educazione e la Pedagogia studiano tutti i processi di formazione, educazione e sviluppo, perché si propongano le migliori condizioni per la crescita dell’uomo nell’arco di tutta la sua vita. La “Scienza dell’Educazione” ovvero la “Pedagogia” rappresenta una scienza situata a un livello più elevato rispetto alla biologia, alla psicologia, alla sociologia e all’antropologia, che solitamente vengono impropriamente chiamate “scienze dell’educazione”. Come altrettanto impropriamente sono definite con l’accezione “Educazione”, l’educazione allo sport, l’educazione stradale, l’educazione alla salute ecc.

Che differenza c’è tra pedagogia e psicopedagogia?

La psicopedagogia nota anche con il nome di "psicologia dell'educazione" (educational psychology), rappresenta un'area della psicologia che studia i risvolti psicologici riferiti ai processi educativi, ma è una scienza minore rispetto alla “Scienza d’Educazione” che è propria della Pedagogia.

Da qualche tempo l'attenzione della psicologia si è rivolta in modo particolare all'educazione e questo perché la Pedagogia, legittimata come scienza dalla “filosofia dell'educazione”, ha risentito del nuovo clima sia scientifico che sociale dei nostri tempi, attirando su di sé le competenze e l’interesse della psicologia.

La psicopedagogia nasce agli inizi del XX secolo per opera dei comportamentisti e pedagogisti di matrice funzionalista, che sulla scia delle prime ricerche sono andati sviluppando nuove teorie psicologiche finalizzate all'apprendimento.

 

 

La PEDAGOGIA per ottenere il massimo dell'efficacia deve conoscere e usare la scienza della DIDATTICA.

La psicologa Daniela Lucangeli* nei video sotto riportati, ci mostra come la DIDATTICA interviene biologicamente nello

sviluppo cognitivo.

E ci mostra come una DIDATTICA idonea, permette lo sviluppo biologico cognitivo umano corretto.

 

 

Daniela Lucangeli, Docente ordinario di psicologia dello svluppo all'Università degli Studi di Padova

 

 

 

Se vuoi saperne ancora di più su cosa fa la pedagogista e quale è il ruolo della pedagogia in ambito scolastico e familiare ti consigliamo il libro: Bambini senza DSA: una realtà possibile! Come nascono, si prevengono e si superano i disturbi specifici dell'apprendimento.